Il gioco d’azzardo produce risorse e tanto lavoro

risorse del gioco d'azzardo

Ci piace” difendere il mondo del gioco d’azzardo e dei casino online da tutti quegli attacchi qualunquisti che non fanno altro che sciorinare parole e discorsi, neppure a volte molto intelligenti e, sopratutto, anche poco informati che descrivono il settore in modo veramente assurdo: demonizzando operatori ed interventi che gli stessi tentano di fare per riuscire a far comprendere ai più quanto anche di positivo può avere il gioco nel sociale. Dall’altra parte, invece, si trovano media, televisioni e radio che in trasmissioni pressanti continuano a presentare il gioco “come la causa di tutti i mali del nostro secolo” non tenendo conto di quello che di buono esiste nei vari comparti del settore.

Si è, a quanto sembra, in un Paese democratico ed ogni pensiero va rispettato anche se non “allineato”, ma le opinioni che rimbalzano sistematicamente sui media quando si parla di gioco sembra siano proprio mirate alla cancellazione di un intero comparto industriale. Sì, perché a volte non si riflette che dietro e dentro il mondo del gioco d’azzardo esiste un’industria del gioco fatta da professionisti che creano prodotti, aziende che costruiscono apparecchiature, tecnici che le controllano, ingegneri che inseriscono software, operatori che mettono a disposizione del pubblico gli apparecchi ed, infine, i giocatori che usufruiscono di tutto questo con grande divertimento.

La filiera anche dei migliori casino online legali con bonus è assai “affollata” e comporta la presenza di tantissime persone qualificate che fanno il proprio lavoro con soddisfazione e professionalità: da professionisti e da professioni che sino alla “esplosione” di questo settore non si pensava potessero esistere. Quindi, bisogna dare atto al gioco di quello che è riuscito a creare e ad immettere sul mercato, movimentandolo proprio in un momento in cui la nazione passava (e passa ancora) una crisi senza precedenti, dando la disponibilità di posti di lavoro in numero ragguardevole quando nessun altro settore commerciale o di servizi poteva dare certezze.

Almeno sino a qui chi non c’è nessuno che possa dire qualcosa in contrario. Ma tutte queste “precisazioni” non sono arrivate attraverso alcun canale di stampa ai “normali cittadini” che hanno percepito e visto solo la parte negativa del gioco e dei migliori casino online legali aams, o quanto meno quello che si è voluto far percepire e far vedere… Sì, si sta parlando delle conseguenze negative dell’abuso del gioco, della sua dipendenza e delle situazioni tragiche che a volte sono seguite ad atteggiamenti, da parte di pochi, di mancanza di responsabilità nell’affrontare e relazionarsi con il mondo del gioco d’azzardo. Questa è stata la conseguenza, forse, di troppa offerta sul territorio, offerta che si è dimostrata pressante ed invasiva e che, se si permette, lo Stato ha acconsentito che avvenisse senza intervenire.

Però lo stesso Stato, “ci piace” sottolineare questo argomento, è quello che ha tratto più benefici dal settore del gioco e dei casino online consigliati, ne ha ricavato risorse economiche importanti e tali da coprire dei buchi di bilancio che avrebbero dovuto ricadere sulle spalle e sul portafoglio dei privati cittadini che, a volte, sono ignari di tante, tantissime cose. Quindi, chi scrive, una volta per tutte non può non schierarsi apertamente a fianco del “gioco in generale”, quel gioco nato per divertire ed intrattenere e che è stato stravolto nella sua natura solo perché lo Stato continuava a riproporre qualcosa di nuovo nel settore ed incentivava il cittadino ad usufruirne e ad utilizzarlo.